english site

Fronimo: Che vento a questa ora vi spinge in questo luogo così solo?
Eumatio: L’armonia dolce del vostro strumento, credevi forse godervela da voi solo? e pur vi converrà haver patientia, che avendomi condotto qui la mia buona fortuna, non è dovere che riponiate il liuto, ma che per amor mio soniate qualcosa a modo vostro.

“Fronimo” Vincenzo Galilei

Benvenuti. Questo è il mio luogo, dove condivido con il resto del mondo la mia duplice passione: costruire e suonare un liuto.